Kyenge un orango? Secondo la giunta del Senato è solo un’opinione politica. Permettete pertanto di esprimere la nostra “opinione politica” su Calderoli…..

.

.

zzz1

.

.

SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti

.  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .

.

.

.

Il 13 luglio 2013, in un comizio a Treviglio davanti a 1500 persone, il senatore della Lega Nord Roberto Calderoli disse:

Rispetto al ministro Kyenge, veramente voglio dirgli, sarebbe un ottimo ministro, forse lo è. Ma dovrebbe esserlo in Congo, non in Italia. Perché se in Congo c’è bisogno di un ministro per le Pari Opportunità per l’Integrazione, c’è bisogno là, perché se vedono passare un bianco là gli sparano. E allora, perché non va là? Che mi rallegro un pochino l’anima, perché rispetto a quello che io vivo ogni volta, ogni tanto smanettando con Internet, apro “il governo italiano”, e cazzo cosa mi viene fuori? La Kyenge. Io resto secco. Io sono anche un amante degli animali eh, per l’amor del cielo. Ho avuto le tigri, gli orsi, le scimmie, e tutto il resto. I lupi anche c’ho avuto. Però quando vedo uscire delle – non dico che – delle sembianze di oranghi io resto ancora sconvolto, non c’è niente da fare…..

La Giunta del Senato, il 4 febbraio scorso, ha ritenuto a maggioranza, anche con il contributo dei membri Pd, che Calderoli abbia solo espresso dei giudizi politici sul’ex ministro Cécile Kyenge. Insomma ha solo esercitato un suo diritto sancito al primo comma dell’articolo 68 della Costituzione, in base al quale “i membri del Parlamento non possono essere chiamati a rispondere delle opinioni espresse e dei voti dati nell’esercizio delle loro funzioni”. Il parlamentare gode di tale insindacabilità non solo quando parla dal proprio seggio, ma anche quando fa dichiarazioni al di fuori delle aule parlamentari, ma comunque riconducibili a quella stessa funzione. Fantastico il concetto di “funzione parlamentare” e l’accostamento dell’ex ministro Kienge ad un orango.

Se quindi l’autorizzazione a procedere contro Roberto Calderoli per le sue offese razziste non verrà concessa, possiamo doverosamente, ma serenamente esprimere la nostra opinione politica su Calderoli:

E’ UN COGLIONE !!!